Raffaello Zanieri ospite al debutto di “Games of Clones”

Per la prima serata di “Games of Clones”, martedì 14 giugno nella Food Court del primo piano del Maximo, ci sarà anche Raffaello Zanieri, artista a 360° che da oltre 20 anni è conosciuto dal pubblico televisivo.

Grazie a una formazione comune a molti personaggi dello spettacolo, Raffaello ha iniziato come animatore nei villaggi turistici. “Lì ho appreso l’arte di intrattenere il pubblico e di trovarmi a mio agio come presentatore, cantante e attore”, racconta. Uno dei suoi primi successi è venuto proprio grazie alle doti canore: nell’estate del 2000 si presentò come sosia vocale di Ligabue nel programma televisivo “Momenti di gloria” e, pur non vincendo, venne premiato con un riconoscimento speciale. Da lì in poi tante altre imitazioni di cantanti, da Gianni Morandi a Fausto Leali passando per Ornella Vanoni, in particolare nella trasmissione tv “Sì, sì è proprio lui”.

Ho fatto tanta gavetta cantando nei pub e ristoranti, anche dei centri commerciali, soprattutto a Firenze e in Toscana, la mia terra di origine – aggiunge. Così ho potuto confrontarmi con un pubblico vasto, di tutte le età e gusti, dai nonni ai bambini. Per questo, anche quando mi trovo a condurre serate come quelle delle selezioni di Miss Italia Toscana, lo faccio ormai da 22 anni, mi piace tenere sempre uno stile pulito e mai volgare. Spesso gli artisti toscani scivolano magari nella battuta un po’ greve, io preferisco restare sull’eleganza”. Una dote che gli è stata riconosciuta, oltre al talento musicale, anche dal pubblico femminile quando anni fa è stato tronista a “Uomini e donne”. E poi tanti altri ruoli, nel corso degli anni, in programmi come Unomattina, Beato tra le Donne, Stasera mi Butto, nella fiction “Carabinieri”…

Al debutto di “Games of Clones” Raffaello farà uno show nello show, puntando sulle imitazioni di cantanti famosi, ma non solo. “Starò al gioco anche io, l’obiettivo di serate come queste è divertirsi e far divertire il pubblico insieme a noi”.

Raffaello per l’estate ha in programma tante serate di musica live in giro per l’Italia. E un progetto, già avviato, a cui tiene particolarmente: “Ho scritto e dirigo lo spettacolo teatrale ‘Mamma ho perso una taglia’, realizzato con la collaborazione della mia amica nutrizionista Valentina Guttadauro. Lo abbiamo portato già in diversi teatri ma dopo l’estate il tour proseguirà: l’obiettivo è mettere a confronto le diete più improbabili, alla moda o fai da te, con le verità della scienza della nutrizione”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email